/ Casse Fiscali - Negozi - Ristorazione / REGISTRATORI DI CASSA TELEMATICI 2019

REGISTRATORI DI CASSA TELEMATICI 2019

image_pdfimage_print

REGISTRATORI DI CASSA TELEMATICI 2019

ADDIO A SCONTRINI E RICEVUTE FISCALI

form-200-olivetti-telematicoAddio scontrini fatture ricevute, arrivano nuovi registratori di cassa telematici per l’invio online degli incassi giornalieri per commercianti e artigiani.

Con la nuova legge di bilancio 2019 o meglio con l’entrata in vigore del descreto fiscale 2019 quello che fino a ieri è stata una semplice opzione ora diventa un obbligo reale.

Dal 1° luglio 2019 entra in vigore l’obbligo di inviare telematicamente i corrispettivi all’Agenzia delle entrate tramite un apposito registratore telematico ma il Ddl fiscale ha previsto una partenza diversa a seconda del volume d’affari:

 

  • Contribuenti con ricavi sopra 400mila euro:L’obbligo dei corrispettivi partirà dal 1° luglio 2019
  • Contribuenti con ricavi sotto 400mila euro: l’obbligo partirà da gennaio 2020

Per adeguarsi è previsto un credito di imposta del 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di registratori di cassa idonei.

REGISTRATORI DI CASSA TELEMATICI 2019

CREDITO D’IMPOSTA E CASSE TELEMATICHE

Recupero del 50% sul credito d’imposta per le spese sostenute dagli esercenti per adeguamento di vecchi dispositivi o per l’acquisto di nuovi predistosti alle nuove disposizioni in termini di sistemi di cassa telematici.negozi-ristorazione-telematico I Laboratori che venderanno i Registratori telematici o adatteranno i Misuratori fiscali a Registratori Telematici, applicheranno in fattura il prezzo convenuto con il cliente; quest’ultimo provvederà in seguito autonomamente a recuperare l’importo del credito d’imposta, a lui spettante, imputandolo in compensazione con gli altri debiti tributari tramite il modello F24.

Recupero fino a un massimo di 250,00 euro sull’acquisto di un nuovo dispositivo e fino a 50,00 euro per l’adeguamento di un vecchio dispositivo.

 

 

Top